Salvator-John A. Liotta

La natura è maestra di vita.

Sono architetto, associato a LAPS Architecture che dirigo insieme a Fabienne Louyot.
Svolgo attività di insegnamento e ricerca al CNRS-Parigi e collaboro regolarmente con Domus.

Mi sono laureato a Palermo. Dopo aver conseguito il master all’Istituto Nazionale di Architettura di Roma, mi sono trasferito a Parigi per uno stage da Francois Roche. Poi ho vinto un concorso del Ministero della Ricerca, in Giappone. Ho vissuto in Giappone quasi otto anni, dove ho svolto attività di ricerca e insegnamento all’Università di Tokyo insieme a Kengo Kuma. Nel 2012 ho pubblicato Patterns & Layering: Japanese Spatial Culture, Nature, and Architecture (Gestalten eds.) con una prefazione dello stesso Kuma. Tornato a Parigi, con Fabienne Louyot, abbiamo deciso di mettere a frutto le nostre esperienze. È nata così LAPS Architecture, che unisce e moltiplica le filosofie e i principi miei e di Fabienne.

Kengo Kuma è il mio maestro d’arte, ma la natura rimane la mia maestra di vita. La natura che è nascita, trasformazione, dinamismo. La natura che è divenire, che è esistenza. Oggi provo a connettere tutto questo, a unire due principi: da una parte i concetti, gli schemi, le geometrie, dall’altra il corpo, la sostanza, le materie. I pattern (pater) e i materiali (mater) si uniscono, si compenetrano, si accolgono vicendevolmente in un gioco di dinamismi generativi, gravità, emanazione (natus-natura). La mia architettura produce complessità attraverso semplicità e cerca di fare molto con molto poco.

Lo studio LAPS Architecture è stato invitato alla Biennale di Architettura di Venezia 2014 e 2016, ha vinto il premio IN/Arch-ANCE 2014 e ha ricevuto la menzione al premio Giovani Talenti dell‘Architettura Italiana nel 2013 e la menzione d’onore nel 2014 e nel 2015. LAPS Architecture ha realizzato progetti pubblici e privati in Italia, Giappone e Francia fra i quali: gli spazi per la cultura e alloggi sociali a Parigi, la galleria d‘arte FARM-XL a Favara, il Wellness&Health Center a Nagasaki e insieme ad Atelier 2 è co-autore del progetto per il padiglione Island, Sea & Food per l’Expo 2015 di Milano. I lavori di LAPS sono stati pubblicati (fra le altre riviste) su Domus, A10, Compasses, Edilizia e Territorio, Marie-Claire, Shin Kenchiku ed esposti al MoMA, al MAXXI, all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi e Tokyo.